NUOVA PROCEDURA PER LA COMUNICAZIONE DELLE LOCAZIONI TURISTICHE 

DAL 1 MARZO 2019 PER TUTTI COLORO CHE EFFETTUANO, O INTENDONO EFFETTUARE, UNA LOCAZIONE DI ALLOGGI,

ANCHE IN PARTE, PER USO TURISTICO (COSIDDETTI “IMMOBILI DESTINATI ALLA LOCAZIONE BREVE”), SI ATTIVA LA NUOVA PROCEDURA TELEMATICA DELLA REGIONE (PREVISTA DALL’ART. 70 DELLA L.R. 86/2016).

A tal fine, i gestori di tali alloggi dovranno procedere alla comunicazione sul sito della regione toscana accedendo direttamente alla pagina dedicata:  http://regione.toscana.it/-/comunicazione-locazioni-turistiche   seguendo le istruzioni per la compilazione. 

Nel caso di LOCATORI CHE AFFIDANO LA GESTIONE DELL’IMMOBILE (e quindi anche la riscossione dell’imposta di soggiorno, e del futuro adempimento Istat) AD AGENZIE IMMOBILIARI , sarà prevista sul portale regionale una procedura di “delega” della gestione del portale telematico relativo al proprio codice struttura verso un’Agenzia Immobiliare.

L’Agenzia Immobiliare potrà registrarsi sul portale regionale con procedura specifica: le sarà associato un codice struttura apposito (codice TOP – Tour Operator) da cui potrà gestire le deleghe ottenute dai vari locatori e gli accessi ai singoli portali telematici per l’invio delle presenze Istat e delle dichiarazioni relative all’imposta di soggiorno (il WeCheck-In).

 

ENTRANDO NEL NUOVO PORTALE DELLA REGIONE C’È LA POSSIBILITÀ DI RICEVERE ASSISTENZA TECNICA DAI GESTORI DEL SITO SIA VIA CHAT, SIA TRAMITE TELEFONO.

 

TALE OBBLIGO RIGUARDA ANCHE TUTTI COLORO CHE SI SONO GIÀ REGISTRATI SUL PORTALE UNICOM IN QUALITA DI GESTORI DEI COSIDETTI “AFFITTI BREVI”  CLASSIFICATI NELLA TIPOLOGIA “AFT – LOCAZIONI BREVI FINO A 30 GIORNI”. 

Ai locatori che sono già registrati anche su UNICOM con il codice provvisorio “AFT”, in fase di registrazione sul nuovo portale regionale, verrà richiesto, con un campo apposito, di segnalare il codice struttura con cui hanno gestito l’imposta di soggiorno su UNICOM finora: questo dato servirà a Connectis per mantenere lo storico delle adempienze gestite col vecchio codice.

Dal portale regionale le locazioni turistiche potranno accedere direttamente al WEBCHECK-IN (l’interfaccia di gestione dell’imposta di soggiorno per le strutture ricettive) della propria struttura: da qui dovranno gestire gli adempimenti relativi all’imposta di soggiorno (con le stesse modalità tenute finora), ed il nuovo adempimento di comunicazione delle presenze all’ISTAT (attraverso la semplice registrazione delle presenze).

 

Per qualsiasi necessità avranno la disponibilità del supporto tecnico:

-    tramite chat disponibile all’iscrizione;

-    tramite telefono al n. 0574 021054 dalle ore 10:30 alle ore 12:30

  

RIEPILOGANDO TUTTI I GESTORI DI LOCAZIONI TURISTICHE HANNO L’OBBLIGO DI:

- PRESENTARE APPOSITA COMUNICAZIONE direttamente sul sito della Regione Toscana accedendo a questa pagina dedicata seguendo le istruzioni per la compilazione: 

http://regione.toscana.it/-/comunicazione-locazioni-turistiche à COMUNICARE PUNTUALE GLI ARRIVI ALLE AUTORITÀ DI P.S. (GIÀ IN ESSERE); 

- COMUNICARE LE PRESENZE AI FINI DELL’IMPOSTA DI SOGGIORNO (GIÀ IN ESSERE);
- COMUNICARE I DATI DEI FLUSSI TURISTICI (DATI ISTAT) ALLA PROVINCIA (AI SENSI DELL’ART. 84 BIS DELLA L.R. 86/2016): si sottolinea che, inserendo i dati relativi alle presenze per l’Imposta di Soggiorno, questi saranno usati anche per effettuare l’invio dei dati per l’ISTAT alla Provincia.

 

SI SOTTOLINEA CHE RIMANGONO INVARIATI, PER I GESTORI DI TUTTE LE STRUTTURE, I RESTANTI OBBLIGHI PRESCRITTI DAL VIGENTE REGOLAMENTO COMUNALE SULL’IMPOSTA DI SOGGIORNO E DALLA NORMATIVA IN ESSERE.