Si fa presente che dal 1 marzo p.v. sarà attiva la procedura telematica per la comunicazione al comune delle locazioni turistiche, prevista dall’articolo 70 della legge regionale 86/2016 (Testo unico del sistema turistico regionale).


Come è noto, la comunicazione che ogni soggetto (persona fisica, persona giuridica, impresa) che concede in locazione immobili o porzioni di essi per finalità turistiche deve trasmettere al comune ove l’alloggio è situato sarà effettuata su una piattaforma online messa a disposizione da parte dei comuni capoluoghi di provincia e della città metropolitana di Firenze, con il coordinamento della Regione.


In tal modo il comune ove è ubicato l’alloggio potrà acquisire direttamente i dati ivi contenuti ed i comuni capoluoghi o la città metropolitana potranno utilizzare i dati, per quanto di competenza, con riguardo alle finalità di tipo statistico.


La creazione della piattaforma ottempera alla norma di legge della trasmissione telematica, sistematizza l'invio al comune e solleva il comune stesso dalla successiva trasmissione della comunicazione al comune capoluogo o alla città metropolitana.


In questo modo si semplificano gli adempimenti a carico dell’utente, che su un’unica piattaforma potrà compilare sia la comunicazione diretta al comune ove l’alloggio è situato che quella sui flussi turistici diretti ai comuni capoluoghi o alla città metropolitana, la cui trasmissione è anch’essa obbligatoria, ai sensi dell’art.84 bis della l.r. 86/2016.

Sul sito web della Regione è presente una pagina dedicata:
http://www.regione.toscana.it/-/comunicazione-locazioni-turistiche  che sarà appunto attivata la mattina del 1 marzo.


L’utente leggerà le note informative sull’obbligo di comunicazione e sarà guidato nella compilazione: per ogni alloggio che concede in locazione turistica dovrà selezionare il comune capoluogo di provincia/città metropolitana nella cui circoscrizione territoriale è ubicato l’alloggio e sarà quindi rinviato alla piattaforma di tale ente, dove dovrà selezionare il comune di ubicazione dell’alloggio; dovrà registrarsi, riceverà per e.mail il codice di attivazione è potrà compilare la comunicazione.


Effettuata la comunicazione riceverà via e.mail il modello compilato in formato pdf.


Lo stesso modello sarà inviato dal sistema, sempre via email, al comune destinatario della comunicazione.


Si sottolinea che:
- l’utente dovrà effettuare una comunicazione per ogni singolo alloggio locato, dato che ad ognialloggio viene attribuito un proprio codice identificativo;
- la decorrenza dell’obbligo dal 1 marzo significa che, a partire da tale data, chi concede in locazioneun alloggio con finalità turistiche deve effettuare la comunicazione entro trenta giorni dalla stipula del primo contratto di locazione relativo all’alloggio.
Preme evidenziare che gli unici adempimenti richiesti al Comune destinatario della comunicazione sono:
- comunicare al comune capoluogo/città metropolitana l’indirizzo e.mail al quale intende ricevere lecomunicazioni;
- evidenziare nel proprio sito istituzionale il link alla pagina web della Regione, in modo che l’utentepossa accedere direttamente alla pagina dedicata.
Si rappresenta altresì alle SS.LL. la necessità che i comuni diano ampia pubblicità all’adempimento, con le forme ed i metodi che riterranno più opportuni.