AVVISO PUBBLICO PER MANIFESTAZIONE DI INTERESSE E RICHIESTA DI OFFERTA AI FINI DELL’AFFIDAMENTO DIRETTO AI SENSI DELL’ART. 36 COMMA 2 LETT. A) DEL D.LGS. 50/2016, CON MODALITÀ TELEMATICA SULLA PIATTAFORMA REGIONALE START, DELLA FORNITURA DELLE DERRATE ALIMENTARI PER LA MENSA SCOLASTICA DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA, PER LA FORNITURA DEI PASTI A DOMICILIO PER L’UTENZA DEL SERVIZIO SOCIALE, PER LA MENSA AZIENDALE DEI DIPENDENTI COMUNALI E PER LA MENSA DEL PERSONALE DEL 118 DEL COMUNE DI SAN CASCIANO DEI BAGNI – ANNO SCOLASTICO 2019/2020.

PREMESSO che: - l’art. 36 c.2 lett. a) del D.lgs. 18 aprile 2016, n. 50 prevede che i contratti relativi a servizi e forniture di importo inferiore a €.40.000,00 possono essere affidati mediante affidamento diretto; - L’art 30 comma 1 del D.Lgs 50/2016 stabilisce che occorre in linea generale anche per affidamenti sotto i 40.000 euro rispettare i principi di libera concorrenza, non discriminazione, trasparenza, proporzionalità, rotazione ecc... e quindi quantomeno attivare una procedura comparativa semplificata; - L’art 32 comma 2 che stabilisce che, per le procedure di cui all’art. 36 comma 2 lett a) si possa procedere ad affidamento diretto tramite determina a contrarre;

VISTE le Linee guida n. 4 di attuazione del Decreto Legislativo 18 aprile 2016, n. 50, recanti “Procedure per l’affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici” , approvate dal Consiglio dell’Autorità con delibera n. 1097 del 26 ottobre 2016, aggiornate al Decreto Legislativo 19 aprile 2017, n. 56 con delibera del Consiglio n. 206 del 1 marzo 2018 Aggiornate con delibera del Consiglio n. 636 del 10 luglio 2019 al decreto legge 18 aprile 2019, n. 32, convertito con legge 14 giugno n. 55, limitatamente ai punti 1.5, 2.2, 2.3 e 5.2.6.

Il Comune di San Casciano dei Bagni, in adempimento della Determinazione a contrarre n. 356 del 12/09/2019, intende affidare la fornitura di varie derrate alimentari per la mensa comunale attraverso la quale assicura il servizio di refezione scolastica della scuola dell’infanzia e Primaria, la fornitura dei pasti a domicilio per l’utenza del servizio sociale, il servizio mensa ai dipendenti comunali e il pranzo al personale del servizio di 118 per l’anno scolastico 2019-2020. Con il presente avviso si richiede, dunque, agli operatori economici interessati, in possesso dei requisiti richiesti, di presentare offerta per l’affidamento di che trattasi.

A tal fine, si forniscono le seguenti informazioni.

1. Divisione in lotti

La fornitura di cui al presente avviso è suddivisa nei seguenti quattro lotti, distinti per i relativi valori economici di base di gara (al netto di Iva di legge):


Lotto1 “Generi alimentari vari” - CIG N ZB729B5B0F Lotto 2 “Frutta e verdura” - CIG. N.: Z0929B5B39 Lotto 3 “Carni fresche” - CIG N.: Z1829B5B58 Lotto 4 “Surgelati” - CIG. N.: Z4F29B5B76

L’aggiudicazione avverrà per singolo lotto. Le ditte potranno presentare offerta per uno o più lotti.

I requisiti qualitativi e quantitativi dei prodotti, riferiti ai singoli lotti, sono indicati nel capitolato speciale d’oneri e relative schede tecniche rispettivamente B.1, B.2, B.3 e B.4, ad esso allegate.


2. Durata della fornitura

L’affidamento avrà durata di un anno scolastico, decorrente dal 30 settembre 2019 fino al 30 giugno 2020.

3. Importo

L’importo complessivo stimato è pari ad €. 22.677,37, oltre IVA, ed è suddiviso nei seguenti lotti:

LOTTO 1 – Generi alimentari vari – l’importo stimato a base di gara è pari ad €. 7882,26, oltre IVA, soggetto a ribasso; CIG N. ZB729B5B0F

LOTTO 2 – Frutta e verdura – L’importo stimato a base di gara è pari ad €. 5.235,63 oltre IVA, soggetto a ribasso; CIG. N. Z0929B5B39

LOTTO 3 – Carni fresche – L’importo stimato a base di gara è pari ad €. 7.715,88, oltre IVA, soggetto a ribasso; CIG N. Z1829B5B58

LOTTO 4 – Surgelati – L’importo stimato a base di gara è pari ad €. 1.843,60 oltre IVA, soggetto a ribasso; CIG. N. Z4F29B5B76

Per l’affidamento della presente fornitura non sono configurabili oneri per la sicurezza né sono configurabili interferenze per cui non si procede alla redazione del Documento Unico di Valutazione dei Rischi da Interferenze (D.U.V.R.I.) ai sensi dell’art. 26 del D. Lgs. n. 81/2008 e pertanto gli oneri della sicurezza per rischi interferenziali sono pari a euro 0,00 (zero) trattandosi nello specifico di prestazione di “mera fornitura di beni” rientranti nei casi di cui al combinato disposto della Determinazione Anac n. 3/2008 e dell'art. 26, comma 3 bis, del D.Lgs. 81/2008 e ss.mm.ii.

L’importo complessivo stimato dell’appalto, pari ad euro 22.677,37 (IVA esclusa), è puramente indicativo, calcolato sulla stima presunta delle quantità e dei prezzi applicati negli affidamenti dell’ultimo anno. L’esatto ammontare della fornitura sarà quello risultante applicando i prezzi unitari offerti dall’appaltatore in sede di gara alle effettive quantità richieste ed acquistate di volta in volta in costanza di rapporto contrattuale, secondo una valutazione discrezionale del proprio fabbisogno. Le forniture richieste nell’arco di validità contrattuale potranno, quindi, risultare, a consuntivo, anche di importo inferiore rispetto all’impegno di spesa derivante dal contratto.

Nel corso del periodo di affidamento l’Amministrazione Comunale potrà richiedere, e quindi l’aggiudicatario avrà l’obbligo di accettare, alle stese condizioni economiche, un aumento ovvero una diminuzione della fornitura oggetto dell’affidamento, fino alla concorrenza di 1/5 dell’importo complessivo.

Rimane escluso, in caso di riduzione, il diritto a qualsivoglia compenso o indennizzo, a qualsiasi titolo, anche risarcitorio da parte dell’aggiudicatario. Rimane in ogni caso escluso per l’aggiudicatario qualsivoglia diritto di recesso o di risoluzione del rapporto, mantenendo lo stesso, comunque, l’obbligo all’esecuzione delle prestazioni cosi come ridotte. Il prezzo offerto, risultante dal ribasso, dovrà essere comprensivo di tutti gli oneri relativi al personale impiegato nella fornitura e di ogni altro onere dovuto all’impresa sulla base delle norme in vigore, in connessione con l’esecuzione del contratto.




4. Requisiti di partecipazione

Possono presentare la propria offerta tutti i soggetti di cui all’art. 45 del D. Lgs. n. 50/2016 in possesso dei seguenti requisiti:

4.1 Requisiti generali: assenza di cause di esclusione di cui all'art. 80 del D.Lgs. 50/2016; in particolare i concorrenti non devono trovarsi, in ogni caso, in alcuna ipotesi di incapacità a contrattare con la Pubblica Amministrazione ai sensi di legge e non devono aver avuto l’applicazione di sanzioni o misure cautelari che impediscono di contrarre con la Pubblica Amministrazione.

4.2 Requisiti di idoneità professionale di cui all'art. 83 comma 1 lett. a) e comma 3 del D.Lgs. n. 50/2016: iscrizione alla Camera di Commercio Industria e Artigianato e Agricoltura o nel Registro delle commissioni provinciali per l’artigianato o presso i competenti ordini professionali nel settore oggetto del presente appalto o in un registro professionale o commerciale dello stato di residenza.

4.3 Requisiti di capacità tecnica e professionale

Per ciascun lotto: aver eseguito forniture analoghe a quelle oggetto dell’appalto nel periodo 01.01.2016 – 31.12.2018 (Anni 2016 – 2017 - 2018) per un importo complessivo non inferiore all’importo posto a base di gara a favore di Enti pubblici e/o privati.

Il possesso dei requisiti generali e di capacità tecniche e professionali dovrà essere dichiarato per ciascun lotto al quale si intende partecipare all’interno del MODELLO A.

5. Procedura e criterio di aggiudicazione

La procedura per l'individuazione del contraente, trattandosi di affidamento di importo inferiore ad € 40.000,00, è quella dell'affidamento diretto di cui all'art. 36 comma 2 lettera a) del D.Lgs.50/2016, attraverso il Sistema Telematico Acquisti Regionale della Toscana, a seguito di comparazione delle offerte pervenute dai soggetti interessati alla fornitura. La fornitura verrà affidata con il criterio del prezzo più basso ai sensi dell’art. 95 comma 4 del D.Lgs. n. 50/2016, configurandosi come fornitura con caratteristiche standardizzate. In particolare, l’offerta economica, come meglio descritto al successivo paragrafo 7, è determinata per ciascun lotto dalla somma dei parziali (n. prodotti indicati per ogni singolo articolo moltiplicati per il prezzo unitario proposto dall’Operatore economico) al netto dell’IVA. Nel caso in cui le offerte di due o più concorrenti siano uguali tra di loro, si procederà mediante sorteggio.

6. Termini e modalità di presentazione delle offerte

Ogni operatore, se interessato, ed in possesso dei requisiti di partecipazione e della capacità a contrattare con la pubblica amministrazione, dovrà far pervenire al Comune di San Casciano dei Bagni, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 23 settembre 2019, la seguente documentazione:


A) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA di cui al successivo punto A); B) DOCUMENTAZIONE ECONOMICA di cui al successivo punto B) .

La documentazione dovrà pervenire esclusivamente a mezzo posta elettronica certificata, da un indirizzo di posta elettronica certificata, al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..




A) DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA

A.1) Manifestazione di interesse, in carta libera, secondo il MODELLO A, firmata digitalmente dal titolare o legale rappresentante o procuratore dell’impresa concorrente. In caso di procuratore, dovrà essere allegata una copia scannerizzata della procura stessa;

A.2) Dichiarazioni art. 80 del d.lgs. 50/2016 e requisiti speciali. Le dichiarazioni sull’assenza dei motivi di esclusione di cui all’art. 80 del D.Lgs. 50/2016 e sul possesso dei criteri di selezione di cui all’art. 83 comma 1 dovranno essere rese dall’operatore economico concorrente, ai sensi del D.P.R. 445/2000, attraverso il Modello A.1, il quale dovrà essere compilato in ogni sua parte, sottoscritto con firma digitale dal titolare o legale rappresentante o procuratore del soggetto concorrente che rende le dichiarazioni ivi contenute e corredato, a pena di esclusione, da una copia del documento di riconoscimento in corso di validità.

Si evidenzia che il concorrente è responsabile di tutte le dichiarazioni rese ai sensi del D.P.R. 445/2000, pertanto ogni eventuale errore nel contenuto delle dichiarazioni ricade sulla sua responsabilità.

L’Amministrazione assume il contenuto delle dichiarazioni così come rese nel Modello A e sulla base di queste verifica la conformità di tutta la documentazione richiesta per la partecipazione alla gara.

L’Amministrazione, nella successiva fase di controllo, verificherà la veridicità del contenuto di tali dichiarazioni.

A.2) capitolato speciale di appalto sottoscritto, per accettazione, con firma digitale dal titolare o legale rappresentante o procuratore del soggetto concorrente e restituito alla stazione appaltante.


B) DOCUMENTAZIONE ECONOMICA

B.1) Dettaglio economico - quale articolazione delle voci di prezzo che concorrono a determinare l’offerta di cui al punto B.2), per ciascun lotto al quale si intende partecipare, in aggiunta all’offerta economica, firmato digitalmente dal titolare o legale rappresentante o procuratore del soggetto concorrente.

La tabella del Dettaglio Economico deve essere compilata utilizzando il Modello B.1 “scheda offerta lotto 1” e/o il Modello B.2 “scheda offerta lotto 2” e/o il Modello B.3 “scheda offerta lotto 3” e/o il Modello B.4 “scheda offerta lotto 4”.


Rispetto a ciascun lotto: – il dato offerta dovrà essere formulato per prezzi unitari e per importo totale; – deve essere indicata l’aliquota IVA applicata per ogni prodotto offerto; – l’importo complessivo offerto per ogni singolo lotto deve essere inferiore a quello posto a base di gara (IVA esclusa) .

Il valore complessivo offerto visualizzato nell' Offerta economica-Dettaglio Economico dovrà essere riportato nell’apposito spazio relativo all’offerta economica.

Resta inteso che i concorrenti dovranno tener conto, nella formulazione dell’offerta, di specifici divieti previsti dalla vigente normativa relativamente al costo del personale e in materia di sicurezza.





B.2) Offerta economica


L’offerta economica, in bollo, è determinata in relazione a ciascun lotto dalla somma dei parziali (n. prodotti indicati per ogni singolo articolo moltiplicati per il prezzo unitario proposto dall’Operatore economico) al netto dell’IVA. L’offerta economica, secondo il MODELLO B, dovrà essere formulata, per ciascun lotto a cui si intende partecipare, in ribasso rispetto all’importo posto a base di gara, con indicazione di n. 2 cifre decimali, firmata digitalmente dal titolare o legale rappresentante o procuratore dell’impresa concorrente.

Per quanto attiene a ciascun Lotto, la somma totale indicata deve corrispondere alla somma dei parziali così come indicato nel Dettaglio Economico, così come l’importo offerto in ribasso nell’offerta economica deve corrispondere all’importo complessivo indicato nel Dettaglio Economico di cui al precedente punto B.1).

In caso di discordanza tra l’importo indicato nell’offerta economica, che rimane fisso e invariabile, e il valore calcolato nel dettaglio economico, tutti i valori offerti sono corretti in modo costante in base alla percentuale di discordanza dell’importo risultante dall’importo riportato nel dettaglio economico rispetto a quello indicato nell’offerta economica.


7. Norme ed avvertenze


La presentazione dell’offerta costituisce accettazione incondizionata delle clausole e prescrizioni contenute nel presente avviso e nel capitolato speciale di appalto, con rinuncia ad ogni eccezione.

Il presente avviso è finalizzato esclusivamente a ricevere manifestazioni di interesse per favorire la partecipazione e la consultazione del maggior numero di operatori in modo non vincolante per l’Ente, non costituendo indizione di alcuna procedura di gara.

L’aggiudicazione avverrà mediante affidamento diretto ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett. a), attraverso la piattaforma telematica della Regione Toscana START, in esito alla comparazione delle offerte ricevute, e sarà dunque disposta con successiva determinazione del Responsabile dell’Area Amministrativa.

Pertanto, presupposto indefettibile per l’aggiudicazione è l’iscrizione a tale piattaforma telematica.

L’affidatario, ai sensi dell’art. 3 della L. n. 136/2010, al fine di assicurare la tracciabilità dei flussi finanziari, è tenuto ad utilizzare, per tutti i movimenti finanziari relativi al presente affidamento, esclusivamente conti correnti bancari o postali dedicati, anche in via non esclusiva. Ai fini della tracciabilità dei flussi finanziari, il bonifico bancario o postale, ovvero gli altri strumenti di pagamento idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni, devono riportare, in relazione a ciascuna transazione posta in essere dall’appaltatore, il Codice Identificativo di Gara (CIG).





Ai sensi dell’art. 1 del D.L. 95/2012, convertito in Legge 135/2012, laddove nel corso della procedura stessa e dell’esecuzione del contratto la società Consip e le centrali di committenza regionali dovessero attivare convenzioni per l’erogazione del servizio con corrispettivi inferiori a quelli risultanti dalla presente gara, la ditta aggiudicataria dovrà adeguare i prezzi a quelli praticati dalle convenzioni Consip o dalle centrali di committenza regionali a pena di risoluzione immediata del contratto stipulato;


8. Stipula del contratto

La stipulazione del contratto avverrà nella forma elettronica dello scambio di lettere commerciali, sottoscritte mediante firma digitale, tramite Pec, e si perfeziona con l’ultima sottoscrizione in ordine cronologico di una delle parti, previa verifica del possesso dei requisiti di carattere generale di cui all’art. 80 del D.Lgs. 50/2016 e speciali. L’amministrazione si riserva peraltro di procedere alla richiesta di esecuzione anticipata in caso d’urgenza, ai sensi dei commi 8 e 13 dell’art. 32 del D.Lgs. 50/2016.


9. Altre prescrizioni ed informazioni

Nell’esecuzione del servizio, la ditta aggiudicataria si obbliga a tutti gli adempimenti previsti in materia contrattuale, contributiva, antinfortunistica ed assistenziale nei confronti dei propri dipendenti e di quant’altro previsto dalla legislazione vigente in materia nonché all’adempimento, all’interno della propria azienda, degli obblighi di sicurezza e salute dei lavoratori previsti dalla normativa vigente (D.Lgs. 81/2008). L’aggiudicatario è altresì obbligato al rispetto della normativa fiscale.


E’ fatto espresso divieto all’affidatario di cedere o subappaltare, in tutto o in parte, il servizio oggetto del presente appalto a pena di risoluzione del contratto.


Il corrispettivo sarà liquidato entro i termini di legge dalla data di ricezione della relativa fattura (D.Lgs. 09 ottobre 2002 n. 231 e ss.mm.ii.), sulla base della regolarità del servizio svolto e previa acquisizione d’ufficio di Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC) regolare rilasciato dagli enti competenti.

Il soggetto aggiudicatario dichiara di volersi attenere e di impegnarsi a far applicare ai propri dipendenti gli obblighi di condotta previsti dal D.P.R. n. 62/16.4.2013 “Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici” disponibile sul Sistema START tra la documentazione di gara -, in particolare per ciò che attiene alle norme relative all'accettazione di regali, compensi o altre utilità, agli obblighi di astensione dal prendere decisioni o svolgere attività in situazione di conflitto anche potenziali di interessi personali, del coniuge, dei conviventi dei parenti affini entro il secondo grado.

Il conflitto può riguardare interessi di qualsiasi natura anche non patrimoniali compresi quelli derivanti dall'intento di voler assecondare pressioni politiche o sindacali.


Per quanto non previsto nel presente avviso e nel capitolato speciale d’oneri, si fa espresso richiamo a tutte le norme di legge e regolamentari vigenti in materia di appalti.


10. Trattamento dei dati personali

Per la presentazione dell’offerta, nonché per la stipula del contratto, è richiesto ai concorrenti di fornire dati e informazioni, anche sotto forma documentale, che rientrano nell’ambito di applicazione del D. Lgs. 30.6.2003 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e del Regolamento UE 2016/679.
Ai sensi e per gli effetti della suddetta normativa, all’Amministrazione compete l’obbligo di fornire alcune informazioni riguardanti il loro utilizzo.
Le finalità cui sono destinati i dati forniti dai partecipanti alla gara e le modalità del loro tratta mento si riferiscono esclusivamente al procedimento instaurato con la presente gara (in particolare ai fini dell’effettuazione della verifica dei requisiti di partecipazione del concorrente nonché dell’aggiudicazione e, comunque, in ottemperanza alle disposizioni normative vigenti) mentre i dati da fornire da parte del concorrente aggiudicatario vengono acquisiti, oltre che ai fini di cui sopra,
anche ai fini della stipula del contratto e dell’esecuzione della fornitura, compresi gli adempimenti contabili ed il pagamento del corrispettivo contrattuale.
Il trattamento dei dati potrà essere effettuato mediante strumenti informatici e telematici idonei a memorizzarli, gestirli e trasmetterli garantendo la sicurezza e la riservatezza ed avverrà ad opera d i soggetti impegnati alla riservatezza, con logiche correlate alle finalità e comunque in modo da garantire la sicurezza e la protezione dei dati.
L’Ente potrà comunicare i dati raccolti al personale interno del Comune stesso coinvolto nel procedimento ed a altri concorrenti che facciano richiesta di accesso ai documenti di gara nei limiti consentiti dal D. Lgs. n. 50/2016, dalla legge n. 241/1990 e ss.mm.ii. e dalla L.R. n. 40/2009. Relativamente ai suddetti dati, al concorrente, in qualità di interessato, vengono riconosciuti i diritti dal D. Lgs. 30.6.2003 n. 196 e dal Regolamento UE 2016/679.
Il soggetto aggiudicatario dovrà operare nel rispetto della normativa sulla privacy e in particolare dovrà adempiere agli obblighi imposti dal D.Lgs. n. 196/2003 e ss.mm.ii. e Regolamento UE Lgs. n. 196/2003 e ss.mm.ii.


11. Responsabile del procedimento

Il Responsabile del procedimento è la Dott.ssa Annalisa Chiacchio – Responsabile ad interim del settore Amministrativo. Telefono: 0578/58917 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

12. Pubblicazione avviso

Il presente avviso e i relativi allegati sono pubblicati sul sito web istituzionale del San Casciano dei Bagni www.comune.sancascianodeibagni.si.it nella sezione “amministrazione trasparente” sotto la sezione “Bandi di gara e contratti” nonché all’albo pretorio on line.

San Casciano dei Bagni, 12 settembre 2019


Il Responsabile ad interim del Settore Amministrativo CHIACCHIO Dott.ssa Annalisa

 

Allegati_Fornitura_derrate_alimentari_mensa_comunale.zip